Mindfulness e pilota automatico

Mindfulness e pilota automatico

Nella Mindfulness si parla spesso di “pilota automatico” e della necessità di disinserirlo.

Ma che cos’è il pilota automatico? Il pilota automatico è il nostro subconscio. Quando ripetiamo la stessa azione (o reazione) o pensiero, questo viene assimilato e passa dal conscio all’inconscio. Per essere più chiara, ti è mai capitato di arrivare a lavoro, partendo da casa e di ricordare poco o nulla del tragitto? O di uscire di casa e non ricordando di aver compiuto determinate azioni ,come spegnere la luce o chiudere la porta a chiave?

Bene, non stai perdendo “memoria”semplicemente avevi inserito il pilota automatico che ha agito al posto della tua parte consapevole.

Dopotutto, se vedi uno stop hai imparato a fermarci senza pensarci. Lo fai, appunto, in automatico, senza prestarci attenzione. Allo stesso modo, possiamo non essere del tutto presenti per la maggior parte della nostra vita.

Compiamo la maggior parte delle nostre azioni abituali con il pilota automatico inserito. Camminiamo, guidiamo, facciamo la doccia, parliamo con gli altri. Questo perché abbiamo imparato a farlo tanto tempo fa e pensiamo di non aver più bisogno di portare attenzione alle nostre azioni.

E’ il tuo subconscio che comanda, ovvero il pilota automatico. Ha un immenso potere nel controllare le tue esperienze di vita: da come reagisci alle situazioni alle azioni che fai ogni giorno, da quanto guadagni e persino al tipo di cibo che mangi. Ogni tua azione è guidata dalle tue credenze subconsce. Anche quando prendi una decisione consapevole per andare dietro a qualcosa che vuoi, è il tuo subconscio che determina cosa farai e come lo farai, è il tuo “pilota automatico”. È programmato per seguire un percorso specifico.

Non dobbiamo disenserire completamente il pilota automatico, bensì capire quando il suo inserimento è dannoso per noi (esempio: non sono attento alla guida o cerco sempre minacce verbali negli altri) e riprendere il controllo della nostra vita. E’ importante, perché la pratica della Mindfulness, ti permette di staccare dagli automatismi che ti legano nel tuo quotidiano ed uscire dalla tua Zona di Comfort. Ti rende immune dai pensieri automatici che ti perseguitano giorno e notte e sviluppa in te una nuova consapevolezza e forza.
Questo nuovo modo di vedere le cose e di viverle, ti permette di fare le scelte giuste. Di non seguire quello che fanno “gli altri”, ma di fare le Tue scelte.
Sviluppa la Presenza Mentale. Vale a dire l’esserci, lo stare qui, nel momento. E giorno dopo giorno, ti fa sentire emotivamente più stabile e sicuro.

La consapevolezza è responsabile della pianificazione e il nostro pilota automatico è in grado solo di fare ci che conosce già e all’ultimo secondo esegue le giuste azioni per evitare gli ostacoli.

Con il pilota automatico, è più probabile infilarci in situazioni che ci facciano reagire senza pensare. Gli eventi che ci circondano e i pensieri, le emozioni e le sensazioni nella mente (di cui possiamo essere solo debolmente consapevoli) possono scatenare le vecchie abitudini di pensiero che spesso sono inutili e possano portare a un peggioramento dell’umore. Il pilota automatico costa poco sforzo, però non permette di rispondere in maniera adeguata alle situazioni – è automatico.

Grazie alla pratica della Mindfulness, quando avrai dei pensieri negativi, non reagire ad essi in modo meccanico. Ma osserva, rifletti ed agisci.
Prenditi del tempo per riflettere sulla bontà di quel pensiero. E dopo aver riflettuto, agisci.
Si passa quindi da: Pensiero -> Reazione.
A: Pensiero -> Osservazione del Pensiero -> Riflessione/Scelta -> Azione consapevole.

Quando la nostra mente è consapevole e presente, abbiamo l’incredibile potere di cambiare radicalmente la natura delle nostre giornate e trasformare il nostro rapporto con noi stessi, gli altri e il mondo.

Ci deve essere un intervallo fra i tuoi pensieri/emozioni e le tue azioni. Senza un intervallo, una pausa, agiresti come hai sempre fatto. Secondo le tue abitudini e paure. Lo scopo della mindfulness è aumentare la consapevolezza, in modo da imparare a rispondere alle situazioni con capacità di scelta piuttosto che reagirvi automaticamente.

Mindfulness è portare deliberatamente la nostra attenzione a quello che stiamo facendo mentre lo stiamo facendo. Questo arricchisce la nostra esperienza permettendoci di vivere una vita piena e affrontare ciò che accade nel momento presente trovando anche le giuste strategie per far fronte alle difficoltà del momento.

Post Correlati

/** Google Analytics */