Ritrovare energia positiva

La Mindfulness ci aiuta a ritrovare la nostra naturale energia positiva ed entusiasmo.

Noi possiamo cambiare ed agire solo su noi stessi.  Abbiamo potere solo su noi stessi, ma il potere che abbiamo è enorme.  Se noi siamo felici e sereni, non  potremmo che essere circondati da persone felici e serene. Quindi il nostro bene è il bene dell’umanità.

La meditazione non richiede molto tempo e nemmeno dispendio di energie. Se sei una persona che reagisce alle provocazioni, che si adira facilmente, che si stressa, che vede  solo il lato negativo delle cose, sappi che puoi cambiare.

Puoi iniziare oggi stesso. Lascia andare il tuo passato. Lascia andare ciò che è stato.

Normalmente, al mattino, ci sveglia carichi di impegni, propositi, appuntamenti e progetti. La nostra mente funziona come un “dispenser di energia”. Il nostro cervello sa che è importante fare economia, così da arrivare alla sera avendo completato tutti gli obblighi. Ma cosa succede se non siamo in grado di affrontare e gestire le nostre emozioni?

Che effetto hanno stress, rabbia, dolore sulla nostra mente e sul nostro corpo? I pensieri diventano cupi, pesanti e difficili da controllare.

Attraverso la meditazione, in questo caso la mindfulness, ogni individuo( e quindi anche tu) può tornare a ristabilire la propria calma interiore. Grazie alla Mindfulness ed alla sua applicazione nella vita quotidiana, sarai in grado di sviluppare una serenità tale da gestire con consapevolezza e costanza il mondo esterno che ti circonda.

Paura, stress, rabbia, incertezza, invidia, verranno accolti, accettati e lasciati andare. Saprai ritrovare la bellezza e la felicità nel tuo essere, nella tua quotidianità.

La Mindfulness è un percorso di crescita personale e professionale, uno stile di vita, un modo di pensare. Ma come tutti i percorsi richiede tempo.

Ma in benefici sono tantissimi. Ad esempio una maggior  soddisfazione per la propria vita, relazioni interpersonali più proficue e soddisfacenti, felicità, vitalità, capacità di agire anzichè reagire, riduzione dei pensieri ed emozioni negative, maggior attenzione e concentrazione. E molto altro.

La mindfulness mantiene il cervello attivo, sconfigge paura di fallire e stanchezza. La curiosità, che è una componente fondamentale della mindfulness, ci aiuta non solo a mantenere il cervello attivo ma, liberandoci dalla tendenza a fissarci sui problemi e permettendoci finalmente di notare nuove idee e modi per realizzarle, è un propulsore di creatività e un generatore di entusiasmo. La stanchezza viene meno, così come i timori di non farcela, e ci troviamo spontaneamente nel presente.

Coltivare l’entusiasmo ha a che fare con il riorganizzare la nostra vita in modo che le qualità cui aspiriamo trovino il suolo fertile dove crescere. C’è qualcosa di fisico in questo processo: qualcosa che entra nel corpo e parte dal nostro corpo. Ecco perché la pratica Mindfulness si affida alla consapevolezza di ciò che accade in noi nel momento della meditazione.

Con questa meditazione “percepire il respiro”, praticata 3 minuti al mattino,  sarai in grado di liberarti dallo stress e dalle tensioni (ad esempio in previsione di un appuntamento o giornata importante);  rafforzerai la tua concentrazione e stimolerai l’energia mentale e la memoria.

N.B. Quando si parla di Mindfulness è centrale la capacità di vivere l’esperienza momento per momento. Oggi si parla tanto dell’importanza di essere consapevoli e padroni di se stessi ma cosa vuol dire davvero? Per la Mindfulness è la capacità di cogliere nel qui e ora l’esperienza che stiamo vivendo. E già questo è di per sé trasformativo perché quando siamo in contatto pieno con le nostre sensazioni, emozioni e pensieri, con mente aperta e non giudicante, il nostro agire diventa più saggio e meno “reattivo”, senza dare potere agli eventi esterni e lasciare che siano loro a guidare la nostra vita e non viceversa. È il modo con cui noi usiamo la nostra attenzione che traccia la linea di demarcazione tra padronanza o non padronanza personale.

Post Correlati

/** Google Analytics */