Come sviluppare la determinazione

Come sviluppare la determinazione

Come sviluppare la determinazione grazie anche alla mindfulness e alla sofrologia.

La determinazione è quella forza interiore che, una volta definito un obiettivo, ti consente di perseguirlo finché non lo raggiungi.  La pratica di alcune discipline olistiche e determinazione sono strettamente collegate. Infatti il “muscolo della determinazione” è ciò che ti consente di rimanere concentrata/o sul tuo obiettivo.
Fare chiarezza, capire quali obiettivi davvero si vuole raggiungere, migliorare la nostra concentrazione, è possibile grazie alla pratica costante della Mindfulness, ma anche con alcuni semplici esercizi di sofrologia.

Quando fissi degli obiettivi che poi non raggiungi, i motivi sono molteplici. Non solo obiettivi poco chiari o piani non dettagliati, soprattutto scarsa determinazione nel portare avanti ciò che ci eravamo prefissati. A questo punto, la tua determinazione è debole: rinunci ad ogni sfida, a fare qualcosa di nuovo, a cambiare le tue abitudini. Con ripercussioni negative sulla tua autostima ed autorealizzazione.

Eppure, uno dei segreti del successo, è anche una forte determinazione.

Ma come sviluppare la determinazione? E come allenarla nel tempo?

  • Prima di tutto devi capire che meriti di essere felice e meriti una vita migliore. Che il tuo passato non si può cambiare. Nemmeno se piangi o ti lamenti in continuazione. E’ possibile che ora non ti trovi dove vorresti essere, forse ti senti stanco o stanca, ma puoi cambiare la tua vita da questo preciso momento. Il tuo passato non è ciò che sei ma ti ha aiutato a diventare ciò che sei.
  • Poi, per sviluppare la determinazione, devi avere fiducia in te stesso, nelle tue capacità e nelle tua potenzialità. Senza fiducia nelle tue capacità, al primo ostacolo, mollerai. Non sari abbastanza determinato nel proseguire. Per avere fiducia in te stesso devi avere un dialogo interiore migliore, positivo, gentile. Bloccando, di fatto, i pensieri ed i giudizi negativi che ogni tanto ti racconti. A questo proposito, è molto utile scrivere una lista dei pregi e dei difetti. E quando il difetto ti viene alla mente, sostituiscilo con un tu pregio. E, aggiungi, quando ti dici “non ci riesco, non sono capace”, la parola “ancora”. Ad esempio :” Non sono capace a parlare in inglese, ancora. Ma so utilizzare monto bene powerpoint”. Ci sono poi diversi esercizi di Mindfulness e di Sofrologia che possono aiutarti a migliorare il tuo dialogo interiore, e, di conseguenza, la tua autostima.
  • L’azione. Ebbene si, per sviluppare la determinazione ed allenarla nel tempo, è necessario agire. Ad esempio, prendendosi piccoli impegni quotidiani, come leggere per 20 minuti tutti  i giorni, praticare attività fisica 10 minuti al giorno, meditare 5 minuti tutti i giorni e così via. Oppure introducendo piccolo miglioramenti/buone abitudini quotidiane. Se hai l’abitudine di consumare un intero pacchetto di patatine tutti i giorni, puoi iniziare a sostituire, qualche patatina, con qualcosa si più salutare. (metodo Kaizen).
  • Mantieni la parola data. A te stesso ma anche agli altri. Per sviluppare la determinazione, prendi l’abitudine di realizzare le tue promesse, inizia dalle cose semplici e via via continua con quelle più complesse, una promessa semplice potrebbe essere quella di finire il libro iniziato sul comodino o di alzarti dal letto senza tante storie., o di rispettare un impegno preso con un conoscente od amico.
  • Leggere libri. Soprattutto biografie e libri di crescita personale. Leggere come le persone sono riuscite a raggiungere i loro obiettivi, può darti la giusta spinta e motivazione per essere più determinato.

Ovviamente, ognuno di questi passaggi, richiede tempo. Ed è facile perdersi per strada, visto che viviamo nell’epoca del “tutto, subito e possibilmente gratis”. Ma, ricorda, che il mondo ti vede come tu vedi te stesso. Tu possiedi le chiavi del fallimento e del successo. Quale hai intenzione di utilizzare da oggi in poi?

CHI SI ARRENDE NON VINCE MAI
CHI VINCE NON SI ARRENDE MAI

Barbara Menegazzo: coach,  istruttore Mindfulness, Mindful Eating e Sofrologo certificato IPHM

Post Correlati

/** Google Analytics */