Meditazione Metta

Meditazione Metta

Meditazione Metta o della Gentilezza Amorevole.

La meditazione della gentilezza amorevole è essenzialmente un mezzo per riuscire a coltivare l’amore e la gentilezza nella maniera più pura e disinteressata possibile.
Il termine mettā (maitrī in sanscrito) significa “benevolenza” o “gentilezza” nella lingua Pali.
La Gentilezza Amorevole o meditazione metta è amore incondizionato, puro, inclusivo e praticato con saggezza.

Le caratteristiche principali di questo sentimento sono due:

  • L’assenza di condizioni: l’amore non dipende dal merito, non è limitato ai famigliari e agli amici e non è dedicato solo a chi soddisfa determinati requisiti.
  • L’assenza di aspettative: dall’amore incondizionato non ci si deve aspettare nulla, e non si ama mai allo scopo di essere ricambiati nel sentimento.

Il primo passo è cominciare amando noi stessi, donando amore a noi stessi. Perché se non abbiamo una misura di questo amore incondizionato nell’accettazione del nostro IO,  sarà difficile (se non impossibile) estenderlo ad altri.  Amarci ed accettarci nella nostra interezza, pregi e difetti inclusi, è il primo passo per sperimentare i benefici di questo amore.
Poi includiamo altre persone che sono speciali per noi (ad esempio amici, famigliari, il nostro partner) e, come ultimo traguardo, tutte le cose viventi. Gradualmente, sia la frase di visualizzazione che di meditazione si fondono sull’esperienza reale generando la sensazione di amorevole benevolenza che stiamo cercando.

Praticando questa meditazione, imparerai prima ad amare te stesso incondizionatamente e poi, praticando, capirai come estendere quell’amore incondizionato a tutti coloro che ti circondano. Alla fine, riuscirai a provare compassione persino verso coloro che ti hanno ferito profondamente. La meditazione metta è una delle meditazioni che compongono i vari protocolli dei percorsi di Mindfulness.

Meditazione Metta 1

Come praticare la Meditazione Metta

Assumi una postura molto confortevole. Uno degli obiettivi della meditazione metta è quello di sentirsi bene, stare bene.
Comincia a focalizzare la tua attenzione attorno al plesso solare, nella zona del petto.
Inspira ed espira con il naso, concentrandoti su quella zona, come se stessi incanalando l’aria al centro del cuore e come se tutto il tuo processo di respirazione avvenisse in quella zona, purificando l’aria. Tutta la tua consapevolezza deve essere concentrata attorno al cuore.
Continua ad inspirare ed espirare  finché non inizi a sentire un calore sprigionarsi dal centro del tuo petto. Indirizza questo calore verso tutto il tuo corpo e la tua mente, percependo tutti i blocchi emotivi e gli intorpidimenti che ti impediscono di lasciarti andare all’amore.
Ora cerca di liberare la mente da queste catene attraverso l’energia che stai incanalando nel tuo cuore: apriti alla possibilità di sprigionare un amore senza limiti che brilli di luce propria. Sorridi mentre senti che questa luce calda irradiarsi dal tuo petto.
Continuando ad inspirare ed espirare, scegli una tra queste frasi da ripetere a bassa voce oppure nella tua testa (io, di solito, le faccio ripetere tutte!) :
Possa io essere libero da tutti i pericoli interni ed esterni. Possa essere al sicuro e protetto.
Possa io essere libero dalle catene mentali.
Possa io essere felice.
Possa io essere libero da dolore fisico e sofferenza.
Possa io essere sano e forte.
Possa io vivere in questo mondo felicemente, in pace, con gioia, con facilità.

Dopo aver ripetuto la frase per un numero sufficiente di volte da sentirti pieno d’amore verso te stesso, inizia gentilmente a materializzare nella tua testa l’immagine di una persona che ti ispira una sensazione di pura benignità incondizionata. Qualcuno che immediatamente suscita una sensazione di dolcezza. Ripeti la frase che hai scelto per questa persona: “Possa lui/lei essere libero/a…”.

A questo punto dovrai iniziare a pensare ad una persona che ti è neutrale, verso la quale non provi sentimenti positivi né negativi. Quando ripeti le frasi, anche se sarà più difficile rispetto alle persone a cui hai pensato in precedenza, augura a questa persona benessere e protezione.

L’ultima fase, forse la più complicata, consiste nel pensare a qualcuno per cui provi sentimenti di ostilità o risentimenti dal passato. Concentrandoti al massimo sul calore emanato dal tuo cuore, ripeti le frasi per questa persona. Se incontri difficoltà nel farlo, puoi anteporre la frase: “Al meglio delle mie possibilità, desidero che lui/lei possa…”.
Se inizi a sentirti male e non riesci a proseguire, torna a focalizzare la tua attenzione sul mentore e riparti da lì. Riprova tutte le volte che ti è necessario fino ad arrivare a provare benevolenza anche verso l’ultima persona.

Lascia che le frasi si diffondano e risuonino attraverso tutto il corpo, la mente e il cuore.

Dopo l’ultima, difficile persona, irradia la gentilezza amorevole a tutti gli esseri viventi. Le frasi tradizionali per chiudere la meditazione sono queste:

Che tutti gli esseri siano sicuri, felici, sani, vivano gioiosamente.
Possano tutti gli individui essere felici e liberi.

Trovi l’audio ed il video della Meditazione Metta sul mio canale Youtube.

Vuoi seguire un percorso individuale con me, di mindfulness o mindfulness per le relazioni? Scrivimi senza impegno a info@barbaramenegazzo.it oppure via whatsapp al 339.7148023

Privacy Preferences
Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano memorizzate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.