Come sviluppare l’empatia

Come sviluppare l'empatia

Come sviluppare l’empatia nella quotidianità

“La più alta espressione dell’empatia sta nell’accettare e nel non giudicare”. – Carl Rogers

L’empatia è una delle capacità più apprezzate non solo nel mondo del lavoro. E’ grazie all’empatia che riusciamo a sentirci più vicini agli altri e riusciamo a capire le sue sensazioni, il suo punto di vista in un determinato contesto. Una persona empatica percepisce le emozioni di coloro che li circondano e ha la capacità di attingere a quelle stesse emozioni dentro di sé. In sostanza, gli empatici “diventano” la persona con cui stanno empatizzando, quasi sperimentando veramente le loro emozioni, ma senza lasciarsi trascinare.
L’empatia è un’abilità sociale di fondamentale importanza e rappresenta uno degli strumenti di base di una comunicazione interpersonale efficace e gratificante.

Non si può parlare di crescita e miglioramento personale, senza sviluppare e coltivare empatia.  Diventando consapevole del potere dell’empatia e facendo qualche piccolo cambiamento nei tuoi schemi mentali, inizierai a notare una crescita della tua capacità di essere empatico. Mostrare empatia per qualcuno è un atto di generosità, di fiducia e di altruismo.

Come sviluppare l'empatia 1

Come sviluppare l’empatia con la Mindfulness

FARE QUALCOSA DI DIVERSO. Prova a fare qualcosa che hai visto fare ad altri, ma che non hai mai fatto. Mettiti un po’ nei panni degli altri. Soprattutto all’interno della coppia: prova a fare ciò che normalmente da il tuo compagno o la tua compagna e che normalmente dai per scontato.

APRIRSI. Il pregiudizio è un ostacolo per la comprensione. Analizza i tuoi preconcetti sugli altri e mettili da parte. Prova a vedere le cose sotto un altro punto di vista. La prima cosa da sapere se vuoi capire come essere empatici è non arroccarti sulle tue posizioni: cerca di vedere le cose sotto altri punti di vista. Quando lo farai, ti renderai conto che le altre persone probabilmente non sono cattive, scortesi, testarde o irragionevoli, ma probabilmente stanno solo reagendo alla situazione con la conoscenza che hanno e la loro esperienza.

ASCOLTARE. Ascolta realmente ciò che gli altri dicono e cerca di capire il loro stato emotivo ed i loro bisogni. Essere empatici significa anche riconoscere le prospettive degli altri e accettarle positivamente. Una volta che percepisci la ragione per la quale gli altri credono in ciò che credono, riconoscilo. Importante: il riconoscimento non equivale all’essere d’accordo. Puoi accettare che le persone abbiano opinioni diverse dalla tua e che possano avere buone ragioni per avere quelle opinioni.

ESSERE CURIOSO. Parla con le persone anche quando non devi farlo. I tuoi compagni di autobus, il barista, il commesso, etc. Informati con gentilezza delle loro vite. Ascoltare le esperienze degli altri è sperimentare nuove prospettive della stessa vita: questo ci permette di avere più informazioni su esperienze comuni e vederle in maniera diversa. Allo stesso tempo, aprirsi ai propri sentimenti e alle esperienze è fondamentale per poterli gestire e riconoscere in maniera equilibrata e costruttiva.

FARE QUALCOSA DI BUONO. Impegnati ad aiutare qualcuno che ne ha bisogno. Porta a termine il tuo impegno. Aiutare il prossimo significa tendere una mano e dare sostegno a chi si trova momentaneamente in difficoltà. Se un tuo familiare sta vivendo una giornata molto intensa e stressante, tienigli compagnia nella pausa pranzo o invitalo a fare una passeggiata dopo il lavoro. Strappare un sorriso alle persone che ci stanno più a cuore è un gesto semplice e immediato.

SORRIDI ED INCORAGGIA LE PERSONE. Non aver paura a mostrare il tuo sorriso e a fare dei complimenti sinceri ad un’altra persona, trasmettendo la tua vicinanza. Incoraggiare le persone può essere semplice come fare un cenno di approvazione mentre parlano in una riunione. Questo semplice gesto, insieme all’uso del loro nome, può avere un grande impatto sulla creazione di relazioni.
L’Empatia è una fantastica abilità comunicativa che ci rende persone migliori, più sensibili e rispettose delle emozioni altrui, più aperte e flessibili a comprendere e domare i diversi stati d’animo delle persone a noi care.

Come sviluppare l'empatia 2

Ribadisco: per capire come sviluppare l’empatia  impara ad ascoltare di più e a parlare di meno.
L’empatia è quella dote fantastica che, coltivata al meglio, ci rende persone migliori, più sensibili e rispettose delle emozioni altrui, più aperte e flessibili a comprendere e domare i diversi stati dell’animo umano che di fatto, come maree, scandiscono ogni attimo della nostra vita.

Se vuoi approfondire come sviluppare l’empatia , ti consiglio la lettura di Intelligenza Emotiva di Daniel Goleman

Cosa non è l’empatia
L’empatia non è compassione: quest’ultima è una forma di empatia unita al desiderio attivo di aiutare il prossimo. Non è imitazione essere empatici non significa imitare i sentimenti dell’altra persona e il suo comportamento. Non è pietà questa è infatti la preoccupazione per lo stato di un’altra persona percepita come inferiore.

Quel comprendere totalmente le emozioni e i sentimenti altrui ci dà una forza e un potere straordinari e ci mette nelle condizioni di raggiungere uno stato di Equilibrio interiore e mentale non solo per noi stessi, ma anche per gli altri.

Se vuoi approfondire come sviluppare empatia con la mindfulness, ti consiglio questo video corso: Mindfulness nella vita Quotidiana.

Come sviluppare l’empatia – Barbara Menegazzo, Coach – Istruttore Mindfulness – Mindful Eating – Sofrologo con certificazione internazionale IPHM