La concorrenza ti aiuta a crescere

La concorrenza ti aiuta a crescere

La concorrenza. Un tema spinoso. Quante volte attribuiamo alla concorrenza i nostri insuccessi? Almeno che tu non ti sia lanciato in un settore letteralmente già saturo ( è inutile aprire un bar, ad esempio, in una via di soli bar, sempre che non si offra davvero qualcosa di alternativo). Altrimenti la concorrenza ci vuole. “C’è troppa concorrenza, hanno i prezzi più bassi, hanno un potere economico maggior” e così via sono, in buona parte, scuse.

Invece la concorrenza è un prezioso alleato. La concorrenza, ti aiuta. Ti piacerebbe, vero, vivere in un modo senza concorrenza? Dove sei solo tu a vendere certi prodotti o servizi? Questo modo di vivere non esiste. Perché, se esistesse, significherebbe che sei arrivato in un settore poco conosciuto sì ma dove l’utente non è ancora pronto o non è ancora alla ricerca di quel prodotto o servizio.

La concorrenza aiuta a formare il mercato. Rende possibile la diffusione della conoscenza e alimenta i bisogni percepiti.

Quindi, come fare per emergere e differenziarsi dalla concorrenza per fasi notare? Innanzitutto devi specializzarti in un dato prodotto e servizio da offrire ed iniziare a condividere le: attraverso i canali social, attraverso video, attraverso blog ed anche attraverso l’offline. Condividendo anche articoli di altri.

Non importa se i tuoi diretti concorrenti prendono spunto dalle informazioni che condividi. Devi diventare riconoscibile in quella nicchia di mercato. Devi diventarne il punto di riferimento, il “faro”, per citare Robin Good. Con il tuo stile comunicativo (e qui torna sempre utile il caro  “personal branding”)

Tempo fa ho collaborato con un e-commerce di cosmesi biologica. Un settore in crescita, anche per quanto concerne la concorrenza. Abbiamo individuato la nicchia di mercato, il prodotto su cui specializzarsi. Studi, prove, ascolto del cliente, condivisione dei contenuti e, nel giro di un paio di anni, è diventato leader riconosciuto in quel tipo di prodotto. Oggi, se qualcuno cerca quel prodotto sa che può andare su quell’ecommerce e non solo lo troverà, ma avrà tutte le informazioni ed il supporto necessario. Ovviamente, tutto questo lavoro ha richiesto molto tempo. E tanto impegno.

Se pensi che basti pubblicare un post su Facebook od un articolo sul blog, ricevere click o condivisioni per vendere, ti sbagli di grosso.

Il generare contenuti di valore, che diano valore al tuo prodotto o servizio richiede tempo. Tempo per informarsi, tempo per fare pratica e tempo per scrivere. Devi essere molto più che preparato su quell’argomento.
Ma tutto questo tempo, ti ripaga proprio nel tempo.

info@barbaramenegazzo.it

Post Correlati