Zalando non è mai a corto di idee

Zalando non è mai a corto di idee

Come proporre qualcosa di nuovo, in un settore totalmente saturo, come quello dell’abbigliamento online? Ce lo mostra Zalando. La moda a portata di tutti oltre che di “click”.

Zalando è un e-commerce di abbigliamento, scarpe ed accessori nato a Berlino nel 2008 ed approdato in Italia nel 2011. Famoso per offrire spedizione e reso gratuiti, oltre che per la zelante pubblicità dove, l’attore James Franco, consegna direttamente gli ordini.

Dal 2014 la Società è quotata alla Borsa di Berlino.

Dopo aver pensato e proposto per per primo nel suo settore abbigliamento “curvy” (oggi, si può scegliere tra taglie Standard, Petite, Tall, Premaman e Curvy) con relativa campagna pubblicitaria  oggi ci propone un metodo di pagamento alternativo.

Si  acquista, si prova e, se piace, si paga entro 18 giorni. Altrimenti si rende. Non so quanto alla lunga possa funzionare. E quali implicazioni possa avere, ad esempio, se il cliente non paga e/o non rende.

Di fatto però questo sistema è innovativo e ci dà spunto per comprendere che, anche in un settore davvero full come quello dell’abbigliamento, si possono trovare nuove strade per attirare e fidelizzare i clienti.

Zalando si è sempre differenziato per la proposta di una moda inclusiva, all’avanguardia, alla portata di tutti. Non mi dilungo oggi sull’ultima campagna pubblicitaria che ha portato, purtroppo, una serie di commenti e di insulti ignobili, perché mostrava modelle curvy.

Nella moda, come nella vita professionale, bisogna osare. Bisogna pensare a qualcosa di diverso ed alternativo che ci caratterizzi e ci differenzi dalla massa. Chiaro che, nel caso specifico, stiamo parlando di un colosso del settore. Ciò non toglie che bisogna osservare e prendere spunto proprio dai più grandi, dai migliori.

Per i 10 anni, ad esempio, Zalando in collaborazione con alcuni brand, ha realizzato una linea apposita, in esclusiva oltre che in edizione limitata.

Sempre in tema Zalando, ma riguarda il Belgio, è stato da poco testato un nuovo sistema per la consegna smart  dei pacchi assieme al corriere postale. Ovvero la possibilità per il corriere di entrare in casa del cliente, anche quando questi è assente. Ce ne parla in maniera dettagliata Tom’s Hardware.

Tornando da noi in Italia non mi resta che testare il nuovo sistema di pagamento di Zalando. E tu, come potresti migliorare i tuoi sistemi di pagamento?

Post Correlati