Frutta e verdura di settembre

Frutta e verdura di settembre

Frutta e verdura di settembre

I prodotti consumati nel corso della loro naturale stagione di maturazione, hanno delle proprietà nutritive superiori rispetto a quelle di un frutto o di una verdura maturata al di fuori di tale periodo.

In più, cambiare la propria alimentazione in base alla stagione e al mese, non solo vuol dire diventare “più consapevoli”, soprattutto porta a diversificare l’apporto di nutrienti, come vitamine o sali minerali.
Generalmente, i prodotti di stagione necessitano un minor utilizzo di pesticidi: anche i prodotti non bio.

L’ideale sarebbe consumare frutta e verdura fresca della propria zona, regione o comunque nazione. Gli alimenti freschi che provengono da Paesi lontani perdono molte sostanze nutritive importanti durante il trasporto a causa dell’azione della luce, dell’ossigeno e del calore.

Il carrello consapevole questo mese contiene:

  • bietola, cavolo cappuccio, cetriolo, catalogna, cipolla, fagioli, funghi, lattuga, melanzana, patate, pomodoro, peperone, rabarbaro, ravanello, rucola, scalogno, zucchina, zucca.
  • anguria, corniola, fichi, fichi d’India, giuggiola, lime, mango, mele, melone, mirtilli, more, pere, pesca, pesca noce, uva.

Frutta e verdura di settembre: Cavolo Cappuccio

Il Cavolo Cappuccio è fonte di ferro, di fibre, di vitamina C e contiene acidi grassi omega 3.  Contribuisce alla salute del cuore, delle arterie e rappresenta un valido aiuto per il benessere del nostro sistema immunitario. Si tratta di un SUPERFOOD,  alimento funzionale,  con una  azione antiossidante molto potente. I cavoli in generale ed il cavolo cappuccio. sono in grado di contrastare i radicali liberi.

Può avere un ruolo importante anche nella prevenzione di alcuni tipi di tumori poiché contiene due molecole preziose:  l’indolo 3 carbinolo, una sostanza che contribuisce ad aumentare la produzione di metaboliti estrogenici anti-tumorali;  il sulforafano, che agisce nella prevenzione dei tumori dell’apparato digerente.

Ha inoltre spiccate proprietà antinfiammatorie.

Frutta e verdura di settembre: Mirtillo Nero

I mirtilli neri contengono diversi elementi come zuccheri, sali minerali, fosforo, ferro, sodio e potassio, e vitamine A, C e B. In particolare contengono la mirtillina che è un’ottima alleata per il sistema circolatorio: riduce, infatti, la permeabilità dei capillari, rafforzando i vasi sanguigni e migliorandone l’elasticità. Sono quindi ideali da assumere per migliorare il microcircolo e, di conseguenza, anche la vista.

Ha inoltre proprietà antiossidanti in grado di inibire la formazione di radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare. Queste proprietà  hanno effetto anche sul metabolismo delle cellule, arrivando ad alterare il grasso addominale.

I mirtilli neri sono ottimi anche per le loro proprietà antinfiammatorie, diuretiche e disinfettanti dell’apparato urinario. Utili per prevenire le infezioni alle vie urinarie e cistiti. Grazie al contenuto di acqua e minerali i mirtilli favoriscono la diuresi e contrastano la ritenzione idrica.

Frutta e verdura di settembre: zucchine

Le zucchine hanno un contenuto ridottissimo di calorie,  che le rende particolarmente indicate nelle diete ipocaloriche.

Povere di sale, rinfrescanti e facilmente digeribili. Tra i nutrienti, contengono soprattutto potassio; sono inoltre ricche di acido folico, vitamina E e vitamina C. Le zucchine sono diuretiche e aiutano a contrastare i problemi delle vie urinarie; sono valide alleate di chi soffre di infiammazione intestinale, e particolarmente utili in caso di stitichezza. Alle zucchine vengono, inoltre, riconosciute proprietà rilassanti e calmanti.

Frutta e verdura di settembre: Pere

Le pere contengono micronutrienti, come folati, vitamina K, vitamina C e potassio.  Sono ricche di fibre, migliorano la qualità dei batteri intestinali e promuovono il transito intestinale. Sono inoltre prospere di antiossidanti, che proteggono dalle malattie croniche: tra cui beta-carotene, luteina, zexantina e criptoxantina. Svolgono una potente attività antinfiammatoria.
Contrastano lo sviluppo di tumori, le malattie cardiovascolari ed il diabete. Tra i principi attivi più importanti ritroviamo la lignina, il sorbitolo e la pectina. La pera ha pochissime calorie, circa 35 per 100 grammi di parte edibile.

Vuoi rimanere aggiornato sulle proprietà della frutta e verdura di settembre? Vuoi saperne di più sull’alimentazione consapevole? Iscriviti alla newsletter.

Per consigli e consulti personalizzati di naturopatia olistica, scrivi a info@barbaramenegazzo.it

Disclaimer: Le informazioni contenute in questo articolo hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento, e comunque in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento. Le informazioni contenute in questo articolo non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi problema di salute.

Privacy Preferences
Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano memorizzate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.