Il metodo Kaizen nella vita quotidiana

Il metodo Kaizen nella vita quotidiana

Il metodo Kaizen applicato alla Mindfulness ed alla vita quotidiana. Ne abbiamo parlato domenica durante il corso di gruppo, e ne parlo continuamente durante le sessioni di coaching.

Il metodo Kaizen (in giapponese significa “cambiare in meglio” o “miglioramento”) è il nome di un metodo di gestione della qualità molto conosciuto ed applicato nel mondo dell’industria e nel business in generale. Un processo di miglioramento continuo basato su azioni concrete, semplici e poco costose che coinvolgono tutti i lavoratori di un’impresa e si possono facilmente applicare alla vita quotidiana, alla meditazione ed al raggiungimento degli obiettivi.

Il principio fondamentale del Kaizen è che non si deve passare neanche un giorno senza aver fatto nessun tipo di miglioramento, sia a livello familiare, sociale o lavorativo.

La sostanza di questo metodo è che la persona esegua un determinato compito ogni giorno alla stessa ora per un minuto. Un minuto è un tempo molto breve, alla portata di tutti.

Prendiamo ad esempio la meditazione Mindfulness. Possiamo iniziare meditando un minuto al giorno per una o più settimane e poi incrementare di un minuto fino ad arrivare all’obiettivo prefissato ( 15 o 30 minuti al giorno). E’ meglio meditare un solo minuto, piuttosto che “non meditare per trenta minuti”.

Immagina la dieta. Quante volte ci si prefissa una determinata dieta ma non la si porta avanti? E’ meglio iniziare togliendo un alimento alla volta. O un morso alla volta. Smettere di mangiare, ad esempio, il cioccolato, quando se ne mangia in quantità, è difficile. Prova invece a controllare la porzione. Non più una tavoletta, ma una tavoletta meno un pezzetto. Per un mese. E poi due, e così via.

E quando si tratta di esercizio fisico? Non si può iniziare a fare un’ora di ginnastica se non si è mai fatto alcuno sforzo fisico prima. All’ora, ci devi arrivare, passo dopo passo. Iniziando appunto con un minuto al giorno. Almeno per un mese e poi aumentare a due e così via.

Per non parlare di quando si vuole iniziare a risparmiare. Non spendere più è impossibile. Puoi iniziare con il togliere un oggetto dal carrello prima di arrivare alla cassa, oppure mettere da parte un euro al giorno rinunciando ad un caffè, o ad un quotidiano etc.

Smettere di fumare o bere, eliminando una sigaretta od un bicchiere di… ogni giorno per un mese. E così via.

Il “tutto subito” non esiste,non è possibile specie quando ci prefiggiamo degli obiettivi. Più sono importanti, più implicando un cambiamento e più dobbiamo scomporli in piccolo miglioramenti quotidiani.

Spesso, uno dei motivi per cui non si raggiunge alcuno obiettivo è proprio perché è difficile cambiare il proprio “schema mentale”, completamente, dall’oggi al domani. Ma con piccoli passi quotidiani, piccoli miglioramenti, per noi facili da perseguire, si può.

/** Google Analytics */