Come sopravvivere al Natale

Come sopravvivere al Natale

Manca ormai poco al giorno più magico dell’anno. Sei pronto o per te il Natale è fonte di stress??
Regali, cene, pranzi, parenti (con i quali non sempre si ha un buon rapporto).
Ed anziché venir avvolti dalla magia del Natale, veniamo travolti da malumori e rimugini.
C’è anche chi, in occasione delle feste, si sente di non voler festeggiare, poiché è troppo forte la mancanza di un parente che non c’è più.
Ecco alcuni suggerimenti “mindfulness” per sopravvivere al Natale e per goderselo pienamente.

Prima di tutto, non carichiamoci di impegni. Ad esempio i regali di Natale a tutti i costi. Non è necessario fare i regali a tutti. Soprattutto quando il fare un regale diventa una vera e propria caccia al regalo. Dobbiamo iniziare a stilare un elenco delle persone che per noi contano davvero. Pensiamo cosa ci trasmettono. Quali pensieri suscitano in noi e cerchiamo un regalo che rappresenti tutto questo.

E’ importante, poi, cercare di frequentare e stare con le persone con cui davvero ci troviamo bene. Utilizziamo dei bei “No, grazie per l’invito. Ci saranno altre occasioni”. Non siamo obbligati a trascorrere il Natale con chi non ci piace, con chi ci ha trattato male etc.
Il Natale è una festa.

Se proprio non possiamo declinare certi inviti, cerchiamo comunque di non stare vicino alle persone che non ci piacciono e non rispondiamo alle provocazioni. In questo caso, sempre utili alcune frasi del tipo “in che senso?” – “Ma dai?”- e cerchiamo di cambiare argomento.

Cerchiamo di utilizzare ogni momento per meditare (in coda al supermercato od alle poste, mentre facciamo shopping, etc)
Occasioni per fermarci e osservare noi stessi e ciò che ci circonda, sospendendo il giudizio e coltivando la pazienza. Occasioni per stare con le sensazioni del respiro, o praticare la gentilezza amorevole verso chi non conosciamo ( o verso le persone con le quali passeremo il Natale).
Ed il giorno di Natale? Cerchiamo di non pensare troppo alla giornata, evitiamo i pregiudizi ed i preconcetti, vivendo e godendoci ogni singolo momento.
E vale anche per i regali che riceveremo.

Se abbiamo dei bambini, cerchiamo di giocare con loro soprattutto in questa giornata.
Scegliamo l’ascolto, la pazienza, il coraggio, la generosità, l’amore incondizionato.
Assaporiamo con gusto e consapevolmente ogni pietanza.
Ringraziamo per tutto ciò di positivo ci riserverà la giornata.
Ricordiamo che il giorno di Natale è un giorno di serenità, cerchiamo di utilizzare solo parole positive con tutti.
E per sopravvivere al Natale, trasformiamolo in qualcosa da ricordare.

Post Correlati